Approvato finalmente il 14 marzo scorso il Piano regionale per l’attuazione delle misure previste nel Programma nazionale per la ‘Garanzia di Occupabilità dei Lavoratori’ (GOL). Una buona notizia dopo le tante sollecitazioni del Gruppo Movimento 5S: nel mese di settembre 2021, infatti, fu inoltrata una richiesta di audizione all’allora assessore alle Attività Produttive, Francesco Cupparo, richiesta, però, inascoltata, come anche l’interrogazione presentata nel mese di ottobre dello stesso anno e che, purtroppo, non ha ancora trovato riscontro.

Il tema ormai non era più rinviabile, anche perché gli interventi prioritari saranno quelli rivolti alle persone più vulnerabili, quali le donne, i giovani con meno di trenta anni di età, i disoccupati di lunga durata, le persone con disabilità. Inoltre, gli obiettivi fissati dal decreto ministeriale di adozione del Gol concedono un ampio potere discrezionale alle Regioni.

Le risorse complessive a disposizione del Programma nazionale Gol ammontano a 4,4 miliardi di euro. Alla Regione Basilicata è stata assegnata una prima tranche pari a 9 milioni e 680mila euro che dovrà essere utilizzata entro il 31 dicembre 2022 e, nel caso in cui i tempi non vengano rispettati, le Regioni potranno essere commissariate. Per i successivi riparti, i criteri di suddivisione delle risorse saranno individuati sulla base del numero dei beneficiari del Programma Gol presi in carico in ciascuna Regione e dell’avanzamento della spesa inerente le misure e i servizi in loro favore attivati. Per quanto riguarda la Regione Basilicata, l’obiettivo da raggiungere entro il 31 dicembre 2022 è quello di garantire ad una platea di 6.600 beneficiari l’accesso ai percorsi previsti dal Programma GOL.

E’ sotto gli occhi di tutti, purtroppo, la situazione disastrosa che si è venuta a creare nella nostra Regione per il mancato rafforzamento del sistema regionale dei servizi e delle politiche attive del lavoro che ha implicato, come conseguenza, il mancato incremento della dotazione organica dei Centri per l’Impiego lucani.

I tempi stringono e si spera che il neo assessore alle Attività Produttive della Giunta Bardi-ter, Alessandro Galella, non si lasci sfuggire questa grande occasione al fine di potenziare ed implementare tutte le azioni programmate dal PAR GOL, nel rispetto dei tempi prescritti e degli interventi previsti a favore dei beneficiari, inclusi quelli che prevedono la formazione in favore delle persone più vulnerabili identificate.

Gianni LEGGIERI
Consigliere Regionale M5S Basilicata