Ovviamente non possiamo che essere soddisfatti della manifestazione di interesse palesata da presidente Bardi per il Bando Idrogeno MITE, che nell’ambito del PNRR mira alla riconversione di aree industriali dismesse per la creazione di centri di produzione e distribuzione di idrogeno, prodotto utilizzando unicamente fonti di energia rinnovabili.

Qualche giorno fa avevamo sollecitato pubblicamente il governo regionale annunciando una mozione in merito

Un interesse il nostro, che si è manifestato anche in altre occasioni come quella della risoluzione approvata a margine della discussione sulla situazione della FCA e del suo indotto, ad Aprile 2021, integrata proprio con un nostro intervento in merito. Allora evidenziammo come occorresse evitare a tutti i costi di trasformare le opportunità del PNRR nell’ennesimo regalo all’industria fossile o in una mera operazione di greenwashing. Il paletto era quello di trattare idrogeno verde, ovvero prodotto al 100% da fonti di energia realmente rinnovabile.

Fa piacere vedere forze di maggioranza che furtivamente si attaccano al petto spillette di primogeniture. Un pizzico di onestà intellettuale non farebbe di certo male. Ci auguriamo che non siano slanci di propaganda conseguenti alle operazioni politico carnevalesche messe in scena negli ultimi giorni. 

Infine è utile evidenziare che, ora che la tutela dell’ambiente è entrata a pieno titolo nel dettato costituzionale, ogni azione dovrà necessariamente far fede a questo principio. In quest’ottica occorrerà lavorare nei prossimi mesi affinchè le opportunità del PNRR possano rappresentare davvero un punto di svolta per il futuro del nostro territorio.

Gianni Perrino
Gianni Leggieri
Carmela Carlucci
Movimento 5 Stelle Basilicata – Consiglio Regionale