Oggi era prevista la votazione per il rinnovo delle commissioni, ma la stessa, in maniera abbastanza prevedibile, è stata rinviata a data da destinarsi.

È chiaro anche alle pietre del fiume Basento che  la maggioranza non ha alcun accordo sulla presidenza delle stesse. Si tratta dell’ennesimo segnale di precarietà e di superficialità politica, aspetti che sono ormai diventati due tratti distintivi del centrodestra lucano.

I problemi al di fuori dei palazzi sono innumerevoli e per molti cittadini questo non sarà un Natale contraddistinto dalla serenità. Tutto questo non sembra preoccupare i consiglieri di maggioranza che preferiscono trincerarsi in questo mercanteggiare di poltrone.

Domani c’è l’occasione per mettere fine a questo disastroso corso: serve approvare la mozione di sfiducia per mandare a casa Bardi e la sua maggioranza. La mortificazione del lavoro delle commissioni è un altro dei motivi che si aggiunge alla lunga sequela di azioni improvvide perpetrate nei confronti della massima istituzione regionale.

Gianni Perrino
Gianni Leggieri
Movimento 5 Stelle Basilicata – Consiglio Regionale