Nei giorni scorsi, in riferimento all’arrivo in Basilicata di numerosi profughi provenienti dall’Ucraina, ho posto all’attenzione del presidente della Provincia di Potenza, Rocco Guarino, la questione dell’ex Centro Natascia, che potrebbe ospitare donne e bambini scappati dal Paese in guerra.

Per questo motivo ho scritto gli ho scritto e l’ho sollecitato affinché prenda in considerazione la possibilità di mettere a disposizione dei rifugiati dell’Ucraina la struttura del Rione Lucania, a Potenza. A tal proposito ho fatto pervenire la mia richiesta per opportuna conoscenza anche al Presidente della Giunta regionale, Vito Bardi, al Prefetto di Potenza, Michele Campanaro, e al sindaco di Potenza, Mario Guarente.

La Regione Basilicata potrebbe fare la sua parte mettendo a disposizione delle risorse per recuperare e rendere agibile lo stabile di Piazza Gianturco. Non sarebbero previsti molti interventi, dato che l’ex Centro Natascia a ha già ospitato in passato madri nubili e bambini.

Da più parti istituzioni pubbliche ed organizzazioni umanitarie si stanno mobilitando in favore della popolazione ucraina. Molti amministratori comunali hanno con impegno e generosità avviato la macchina dell’ospitalità con punti di assistenza sul loro territorio, grazie al sostegno dei cittadini. La Provincia di Potenza potrebbe dimostrare il suo pragmatismo in un momento tanto delicato quanto triste.

Gianni Leggieri
Consigliere regionale del MoVimento Cinque Stelle