Ritengo doveroso smentire quanti hanno detto che non sarà “più possibile nascere a Melfi”.

La cronica mancanza di personale nella sanità lucana è cosa ormai nota anche alle pietre. La carenza dei pediatri è addirittura una problematica di tutto il centro sud Italia.

La sospensione di questi giorni a Melfi è stata causata da una serie di circostanze impreviste ultima delle quali una malattia che ha colpito il primario.
Appena sono venuto a conoscenza ho interessato la direzione generale del San Carlo che si è attivata stipulando una convenzione con l’ospedale Rummo di Benevento che ci metterà a disposizione dei pediatri per sopperire alle carenze della struttura di Melfi.

La situazione tornerà alla normalità da domani 4 gennaio e confido che in quella data potremo salutare il primo nato a Melfi del 2020.

L’ospedale di Melfi merita maggior attenzione. Purtroppo la maggioranza di cdx in regione appare concentrata esclusivamente sulla spartizione delle nomine e dimentica i problemi che interessano i cittadini tanto da portare la regione nelle sabbie mobili della Gestione Provvisoria.

Gino Giorgetti
Consigliere Regionale MoVimento 5 Stelle