Benvenuto Ospite 

Mostra/Nascondi Header

Benvenuto ospite, scrivere in questo forum richiede registrazione.

Pagine: [1]
Autore ArgomentoPunto 2 Sanità (Programma M5S Regionali)
Piernicola-
Pedicini
Pro
Posts: 150
Permalink
Post Punto 2 Sanità (Programma M5S Regionali)
il: July 4, 2013, 12:58
Cita:

Il Movimento 5 stelle lucano intende investire nel potenziamento della deospedalizzazione e delle cure domiciliari come servizi e strumenti per il mantenimento del massimo livello di salute dei cittadini attraverso:
- l'ampliamento dell'accessibilità al servizio e la corrispondente comunicazione;
- la razionalizzazione la sequenza delle fasi operative;
- la standardizzazione dei comportamenti professionali;
- l'integrazione con i servizi di rete, l'uso della telemedicina, l'assistenza primaria e il volontariato;
- l'incremento del livello di controllo per l'impiego delle risorse.

La Programmazione Strategica sarà mirata a favorire le forme associative tra Medicina di famiglia, aggregazione funzionale territoriale e Unità complesse delle cure primarie, sostenendo in particolare il valore del lavoro in team multiprofessionali (medici, infermieri, amministrativi, assistenti sociali).
I Medici Convenzionati saranno chiamati a coordinare gli interventi sulle patologie cronico-degenerative; prendere in carico il governo della diagnostica e delle cure; mettere a punto di meccanismi di promozione della salute. Dovranno inoltre avere un approccio di rete, che integri il sistema dell’assistenza primaria con l’insieme dei servizi sanitari e le risorse delle comunità locali (Ospedale, amministrazioni locali, strutture residenziali, scuole etc.) per consentire una presa in carico globale della persona e di una assistenza a forte integrazione sociosanitaria.
Inoltre si intende:
- rafforzare il ruolo degli Infermieri e del nursing nelle cure primarie;
- privilegiare l’attivazione di ambulatori integrati su pazienti con pluripatologia ed incentivare l’attività di consulenza degli Specialisti in diretta connessione con i Medici di famiglia;
- potenziare il sistema della residenzialità intermedia (es. RSA, Hospice, ecc.);
- estendere l’approccio delle dimissioni protette e le ammissioni protette;
- investire nel settore, anche con forme di agevolazione fiscale per le forme aggregative;
- sviluppare la Medicina di iniziativa e/o proattività degli interventi integrando le consuete attività cliniche e assistenziali con con attività di prevenzione, screening, diagnosi (precoce) e follow-up;
- promuovere l’adozione di linee guida o percorsi assistenziali;
- potenziare il sistema informativo/informatico;
- avviare piani di formazione e comunicazione, in forma integrata tra i diversi Professionisti operanti nell’ambito delle cure primarie;
- migliorare il sistema delle relazioni all’interno della rete, anche adottando strumenti operativi come cartella clinica integrata; case manager; distretto come garante istituzionale; facilitatore della rete dei rapporti tra cure primarie, ospedale e residenzialità territoriale; ecc.
- individuazione di strumenti appropriati di misurazione e di Clinical Governance del territorio.

Dino-
Gambacorta
Principiante
Posts: 45
Permalink
Post Re: Punto 2 Sanità (Programma M5S Regionali)
il: July 8, 2013, 15:46
Cita:

L’ottimizzazione dei servizi che propone Piernicola evidenzia uno studio attento delle problematiche del sistema sanitario regionale (e non solo) , frutto dell’ esperienza vissuta in campo sanitario e per questo sicuramente condivisibile. La proposta di deospedalizzazione,fra l’altro, è anche compatibile con un abbattimento dei costi. .Il progetto impegna , valorizza e responsabilizza le figure professionali attualmente presenti all’interno degli Ospedali,ma le problematiche inerenti l’affidabilità di alcuni nosocomi rimane. La deospedalizzazione dovrebbe spalancare le porte alla creazione di centri di eccellenza ad alta specializzazione . Chiamare il 118 in caso di ictus o infarto ,ricoverare il paziente all’UTIC di Policoro,per esempio, procedere ad una diagnosi ,chiamare l’eliambulanza per trasportare il paziente a Potenza, facendo nuove indagini prima di essere eventualmente sottoposto ad un intervento chirurgico diventa inutile e dispendioso in termini di vite umane e di spesa pubblica
Inoltre,responsabilizzare infermieri e medici,potrebbe rappresentare ,specialmente per quest’ultimi, un grosso problema dal punto di vista remunerativo . Infatti dovremmo combattere,inimicandoci amici e parenti il fenomeno del “comparaggio”,molto diffuso in Basilicata.Noi, idealisti sinceri e disinteressati , fiduciosi nella possibilità di modificare lo status quo apportando modifiche strutturali che possano rendere migliore il sistema,siamo costretti a fare i conti con la triste e miserevole realtà . Ma per offrire servizi utili ai cittadini e combattere il fenomeno della migrazione sanitaria ,dobbiamo affrontare il problema in tutte le sue sfaccettature. Io sono sempre stato un ottimista e ho sempre ammirato la professionalità e l’ impegno profuso da Piernicola in questo campo e credo che dobbiamo trasmettere questo entusiasmo ad altre figure professionali che possano collaborare alla realizzazione di questo progetto

Michele-
Labriola
Pro
Posts: 1486
Permalink
Post Re: Punto 2 Sanità (Programma M5S Regionali)
il: July 8, 2013, 20:02
Cita:

davvero complimenti per la proposta, condivisibile al 110%.

Secondo l'italiano medio "la politica è sporca" e se ne lava le mani, ma se lui non si occupa di politica, è la politica che si occupa di lui: LO SPOLPA VIVO, gli toglie ogni diritto! Ognuno vale uno, ma chi non partecipa vale ZERO ...

Dino-
Gambacorta
Principiante
Posts: 45
Permalink
Post Re: Punto 2 Sanità (Programma M5S Regionali)
il: July 12, 2013, 17:08
Cita:

PREVENZIONE
La prevenzione ha i suoi costi ma molto meno elevati rispetto a quelli sostenuti per le terapie Anche perchè la promozione della salute e il miglioramento della qualità della vita hanno certamente dei validi riscontri positivi in campo sociale Ho notato che in questo ultimi 15 anni vi è stato un incremento esponenziale del consumo di oppiacei per la terapia del dolore in malattie tumorali in fase terminale. Le malattie tumorali interessano,in agro montalbanese e dintorni, principalmente l’apparato gastro-intestinale,urinario e respiratorio, senza trascurare i casi di Linfoma a volte mai diagnosticati in tempo utile. Potremmo ricercare un nesso tra queste patologie ricorrenti con il tenore di vita degli abitanti del luogo ? Possiamo porre in relazione tutti gli agricoltori colpiti o deceduti per tumore all’intestino ,alla vescica o alla laringe con l’uso disinvolto di concimi e antiparassitari spesso irrorati senza particolari precauzioni? E se prendessimo in considerazione l’incidenza e l’attività sinergica svolta in queste patologie dal fumo di sigarette e dai fattori di inquinamento ambientale derivanti dalle estrazioni minerarie ?

Piernicola-
Pedicini
Pro
Posts: 150
Permalink
Post Re: Punto 2 Sanità (Programma M5S Regionali)
il: July 15, 2013, 10:20
Cita:

Grazie della stima che mi dimostri Dino.
Apprezzo anche l'approccio attento allo studio delle ricadute di un mancata prevenzione.
Chiedo a Michele Labriola o agli altri del Gruppo Salute di pubblicizzare le due proposte fatte fino ad ora per l'approvazione su LF.
Ne ho in mente altre due ma purtroppo sono pieno di lavoro e non riesco a formalizzarle...

berardino-
torraco
Avanzato
Posts: 52
Permalink
Post Re: Punto 2 Sanità (Programma M5S Regionali)
il: July 16, 2013, 15:45
Cita:

bellissime linee guida penso che siamo tutti concordi su di esse...queste stesse sostanzialmente sono le linee guida europee che il prof dick tromp e altri ai congressi europei degli studenti di farmacia ci illustravano prospettandoci questo futuro da allora purtroppo solo qualcosa e stato fatto ma molto rimane da fare curiosamente sapete qual era il sistema all avanguardia a livello qualitativo secondo solo al ssn francese non ridete amici e una delle cose che mi riempi piu d orgoglio nella mia vita il ssn italiano.... esso era ed e ancora io credo qualitativamente altissimo ha pero delle pecche esso ci costa 100 miliardi di euro all anno io penso che questo mercato faccia gola a molti privati che vorrebbero metterci le mani sopra alle assicurazioni pure.Io credo che se vogliamo cercare di difenderlo e di salvarlo dobbiamo cercare di eliminare enti inutili e parassitari imbottiti di politici o amici di politici vi siete mai chiesti per esempio chi nomina i dg asl e i consigli d amministrazione? con quali criteri vengono dati gli appalti per le forniture sanitarie e le consulenze esterne chi le decide e soprattutto quanto ci costano?io credo che nel nostro programma dovremmo dire chiaramente quali enti inutili quali strutture vogliamo eliminare (salvaguardando i posti di lavoro) come eliminare completamente le consulenze esterne abbiamo migliaia di impegati possono farle loro benisssimo... e soprattutto le forniture, qli appalti devono essere trasparenti e al minor costo possibile.. o facciamo queste riforme o il ssn verra privatizzato e perderemo noi e i nostri figli una conquista per cui i nostri padri hanno lottato..

Piernicola-
Pedicini
Pro
Posts: 150
Permalink
Post Re: Punto 2 Sanità (Programma M5S Regionali)
il: July 16, 2013, 18:44
Cita:

Caro Berardino, ho solo abbozzato i punti 3 e 4 del programma ma non riesco a formalizzarli per mancanza di tempo poiché sono oberato di lavoro ultimamente. Si tratta proprio di quello che tu stai suggerendo nel tuo post. Una ipotesi di razionalizzazione della spesa a partire dalle gare di appalto (eliminando i punti deboli che permettono di decidere chi vincerà) e dalla distribuzione delle prestazioni specialistiche sul territorio. Inoltre ho pensato un metodo per impedire che i concorsi siano truccati molto bello (credo). Appena possibile lo posto in questo spazio e su LF. Ciao

Pagine: [1]
Mingle Forum by cartpauj
Versione: 1.0.34 ; Pagina caricata in: 0.263 secondi.
Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •