Benvenuto Ospite 

Mostra/Nascondi Header

Benvenuto ospite, scrivere in questo forum richiede registrazione.

Pagine: [1]
Autore ArgomentoVI INCONTRO REGIONALE M5S BASILICATA-VENOSA(PZ)-
annalisa-
de tullio
Nuovo
Posts: 18
Permalink
Post VI INCONTRO REGIONALE M5S BASILICATA-VENOSA(PZ)-
il: January 7, 2014, 15:26
Cita:

VI INCONTRO REGIONALE M5S BASILICATA
12/01/2014 Venosa (PZ) -HOTEL VENUSIA-
Inizio Assemblea ore 09:30
Ordine del giorno:
1. Insediamento gruppo consiliare;curriculum, staff, “questione”referenti, non statuto. Relazione a cura dei portavoce eletti Gianni Leggieri e Gianni Perrino.
Breve relazione sul funzionamento della Regione (rel.Avv Arnaldo Lomuti).
Interventi a tempo degli attivisti e considerazioni a riguardo.
2. Istituzione di un canale di comunicazione ufficilale ;utilizzo dello spazio messo a disposizione sul blog, piattaforma Airesis(segue breve spiegazione sull’utilizzo)facebook,mailing list.
Votazione (voto palese)
Ore 13 pausa pranzo: possibilità di mangiare nello stesso Hotel Venusia -menù turistico € 15;00 -(1 primo,1 secondo, contorno, frutta di stagione, acqua). Le prenotazioni saranno gestite direttamente dall’Hotel Venusia e dovranno pervenire possibilmente entro il 12/01/2014 h 09:00. http://www.hotelvenusia.it/ -Venosa (Potenza) in via Accademia dei Rinascenti, 32 Tel. 0972 32362 – 32916 hotel.venusia@tiscali.it
Chi vuole può organizzarsi diversamente(pranzo a a sacco...ecc)
Ripresa lavori h 14:30.
3.Formazione- Interventi su:
• Parchi eolici e legittimazioni dei terreni demaniali - Rel. Giancarlo Gervasio (15 min)

• Società Energetica Lucana - Rel. Franco De Angelis -Consulente politico (15 min)

• ALSIA - Agenzia Lucana di Sviluppo e di Innovazione in Agricoltura
Un esempio rappresentativo di gestione "efficiente ed efficace" della Regione Basilicata.
Il caso dell'ALSIA. Rel. Arturo Caponero -Coordinamento tecnici e divulgatori
dell'ALSIA (15 min)

Fine lavori h:18:30

angelo-
desiante
Nuovo
Posts: 24
Permalink
Post Re: VI INCONTRO REGIONALE M5S BASILICATA-VENOSA(PZ)-
il: January 9, 2014, 15:18
Cita:

farete una diretta streaming?

Pasquale-
Infantino
Pro
Posts: 474
Permalink
Post Re: VI INCONTRO REGIONALE M5S BASILICATA-VENOSA(PZ)-
il: January 14, 2014, 12:22
Cita:

consentitemi uno sfogo: l' incontro non è stato organizzato bene e pubblicizzato nel modo giusto.
La scusa è sempre la presunta fretta: la verità è che alcune persone credono di rappresentare il movimento lucano...le domande sono sempre le stesse riguardo l' irganizzazione... vabbè l' importante è che tutti teangano a mente che gli unici rappresentanti sono: Mirella Liuzzi, Vito Petrocelli, Gianni Perrino e Gianni Leggieri.
Spero almeno in un riassunto ,da postare sul forum e non su facebook, sulle decisioni prese.

annalisa-
de tullio
Nuovo
Posts: 18
Permalink
Post Re: VI INCONTRO REGIONALE M5S BASILICATA-VENOSA(PZ)-
il: January 15, 2014, 21:37
Cita:

VERBALE VI ASSEMBLEA REGIONALE MOVIMENTO 5 STELLE BASILICATA

In data 12.01.2014 alle ore 10.50 ha inizio la VI Assemblea Regionale del Movimento 5 Stelle Basilicata.
Sono presenti i due consiglieri regionali :
- Perrino Giovanni;
- Leggieri Gianni.
Moderatore: Iovanni Marianna
Segretario verbalizzante: Talucci Mariarosaria.
Sono, inoltre, presenti come da separato registro 109 persone.

1- Con riferimento al primo punto all’ordine del giorno, dopo aver proceduto alla registrazione degli iscritti presenti, si procede con le relazioni dei due consiglieri regionali eletti.
Prende la parola il Consigliere Portavoce Gianni Leggieri che apre la seduta con un saluto ed un augurio per il primo Consiglio Regionale che si terrà il 13.01.2014, invitando tutti gli attivisti a partecipare attivamente all’attività politica.
Con riferimento all’organizzazione dello staff di supporto, il Consigliere illustra la sua proposta, ovvero evitare di indicare referenti per dare spazio all’attivismo. Richiama l’assemblea al significato della regola “uno vale uno” ed invita tutti a superare le divisioni nello spirito di una maggiore collaborazione.
Nessuna organizzazione gerarchica, tutti gli attivisti devono essere considerati referenti nel senso che tutti devono lavorare per il Movimento nel rispetto dei principi dello stesso.
Creare una grande rete sul territorio regionale con i due consiglieri come nodi di questa rete. Una rete che si forma su gruppi di lavoro e su le problematiche da affrontare.
Prende la parola il Consigliere Portavoce Giovanni Perrino che si riporta alle parole di Leggieri, rimarcando che l’attuale assetto democratico che prevede deleghe deve nell’intenzione del Movimento trasformarsi in partecipazione attiva pur essendoci evidenti difficoltà strutturali.
Il Consigliere propone di organizzare meglio la comunicazione sul territorio per incrementare il consenso al Movimento e favorire la partecipazione anche nelle persone che non sono in grado di utilizzare le piattaforme informatiche.
I due portavoce invitano gli attivisti presenti a partecipare alla vita politica senza creare fazioni. Non fermarsi ai personalismi ma giudicare le idee per il valore che hanno e non per la persona che le ha proposte.

2- Con riferimento al secondo punto all’ordine del giorno interviene l’Avv. Arnaldo Lomuti che illustra il funzionamento della Regione. La relazione parte dalla distinzione dei poteri in capo alla Giunta e al Consiglio Regionale. Il Consiglio Regionale è regolato dal Regolamento e dallo Statuto Regionale. Indica la formazione del Consiglio Regionale. L’attività dei Consiglieri si estrinseca nelle Assemblee e termina con un delibera.
Spiega l’iter di formazione di una legge regionale.
Enuncia le cinque Commissioni con relative funzioni alle quali dovranno partecipare i Consiglieri Portavoce.
Invita tutti gli attivisti/cittadini iscritti al blog a proporre emendamenti alla proposta di legge regionale.
Enuclea la miriade di uffici pubblici regionali.

3- Terminato l’intervento si da spazio agli interventi degli attivisti.
Interviene per primo il signor Giovanni Mancino il quale invita a fare richieste precise.
Interviene il signor Michele Grieco che chiede di parlare di organizzazione prima di parlare di lavoro. Secondo lo stesso bisognerebbe uscire dall’equivoco che il vecchio è tutto da buttare. Il principio “uno vale uno” si estrinsecherebbe nell’assemblea che diventa il cuore decisionale del Movimento, proponendo che la decisione di dotarsi di uno staff e il vaglio dei curricula debba essere deciso in assemblea. Richiede di legittimare l’assemblea a diventare organo decisionale e deliberante fino a quando non ci sarà un numero sufficiente di partecipanti su Airesis. Solo successivamente si potrà utilizzare la piattaforma informatica.
Interviene il signor Lombardi del meetup di Palazzo S. Gervasio che chiede un’organizzazione gerarchica per evitare la c.d “torre di babele”.
Interviene il signor Carlo Gaudiano attivista di Matera che parla di salute pubblica. Invita i portavoce a fare attenzione all’aspetto sanitario in quanto veicolo privilegiato di corruzione e clientelismo. Fa un accenno anche dell’ARPAB che dovrebbe essere staccato dalla politica, invitando i portavoce ad interessarsi del problema.
Interviene il signor Cristiano Fittipaldi di Lauria che illustra la sua volontà di aprire una sede nel suo paese chiedendo il benestare dei Consiglieri per dimostrare che i grillini non vogliono trincerarsi dietro il sistema informatico.
Interviene il signor D’Errico del meetup di Rionero che chiede ai Consiglieri una struttura gerarchica, o meglio la certificazione dei meetup da parte dei Consiglieri.
Interviene il signor Gianluca Tramutola di Potenza il quale parla di strumenti di comunicazione. Lo stesso è contrario alla certificazione dei meetup perchè questo significherebbe delegare potere. I meetup sarebbero solo strumenti ad uso del gruppo e un gruppo non dovrebbe identificarsi in esso. Richiama, quindi, il principio cardine del M5S ovvero fare rete tra gli attivisti. Propone, di conseguenza, l’utilizzo di AIRESIS in quanto integrerebbe sia meetup.com che facebook in quanto questi ultimi risulterebbero carenti di strumenti partecipativi.
Interviene il signor Valerio Caputo che invita i portavoce a parlare dell’organizzazione dello staff dei portavoce e dell’analisi dei curricula.
Interviene il Consigliere Portavoce Giovanni Perrino sul tema specificando che il numero dei collaboratori sarà probabilmente di 4 unità (potrà arrivare ad un massimo di 6). Il consigliere Perrino aggiunge che tali collaboratori dovrebbero essere scelti tra determinate figure professionali per essere di supporto al lavoro in Consiglio regionale, ovvero esperti in materie giuridiche ed economiche in primis, ma anche personale con esperienze in campo informatico.
La scelta passerà attraverso una griglia di valutazione (formazione, esperienza professionale, fiducia) da stabilire insieme.
Interviene il portavoce Leggieri sui curricula che verranno scelti nella massima trasparenza, invita però a non interessarsi solo allo staff ma soprattutto al lavoro e ai gruppi di lavoro di sostegno ai consiglieri regionali.
I portavoce chiariscono che le competenze giurico-amministrative devono essere possedute dallo staff personale, le altre competenze saranno analizzate per formare i gruppi di lavoro.
Interviene il dott. Piernicola Pedicini che invita i presenti a ricordare di essere in primis attivisti e a non negare il proprio supporto se non si rientra nello staff. Lo staff dovrà essere formato da persone competenti per evitare figuracce.

4- Sul quarto punto all’ordine del giorno prende la parola il signor Antonio Motta per presentare il funzionamento di AIRESIS. Il signor Foschino chiede se c’è un metodo per verificare che gli iscritti su Airesis siano anche iscritti al Movimento. Motta risponde che non c’è ma che gli amministratori possono richiedere a chi si iscrive che dimostri la sua appartenenza al Movimento ad esempio attraverso lo screen-shot.
La scelta del canale ufficiale di comunicazione è messa ai voti.
Il sistema Airesis viene scelto a maggioranza dei presenti.
I lavori si interrompono alle 13.15.

Dopo la pausa pranzo riprendono i lavori alle ore 15.15.
Interviene il signor Antonio Cillis di Muro Lucano, il quale legge un articolo di giornale per rimarcare che la piattaforma informatica deve essere supportata principalmente dall’attivismo nei Comuni.
Interviene il signor Antonio Stante sul tema dello staff sottolineando la necessità per i Consiglieri di avere gente di fiducia. Interviene anche sul voto certificato sulla piattaforma Airesis da accompagnare con le riunioni regionali per un confronto diretto fra gli attivisti.
Interviene il signor Antonio Boccomino il quale ribadisce l’obiettivo principale del M5S, ovvero “mandare a casa” un sistema corrotto e partitocratico. Invita gli attivisti a parlare di politica regionale, nazionale ed internazionale e non solo di staff.
Si inseriscono all’ordine del giorno due nuovi punti, ovvero criteri di valutazione curricula staff dei Consiglieri Portavoce.
Il dott. Pedicini indica una possibile griglia di valutazione dei titoli:
- diploma, voto max 5;
- laurea, voto max 5;
- specializzazione, voto max 5
- master I livello, voto max 2;
-master II livello, voto max 3;
- corsi di formazione, voto max 2;
- pubblicazioni, voto max 3;
- esperienza professionale, voto max 5;
- stage e dottorati di ricerca, voto max 5
- fiducia, voto definito successivamente agli interventi sotto riportati come indicato nel presente verbale.

Si apre la discussione con l’intervento del signor Maurizio Martinelli il quale propone una distinzione tra l’attestato e la qualifica professionale. Il dott. Piernicola Pedicini propone di utilizzare quale discrimine il numero di ore di partecipazione ai corsi. Il signor Lombardi propone l’esclusione dei soggetti che non hanno pendenze giudiziarie.
Il signor Tramutola propone di dare un peso maggiore agli anni lavorativi, nello specifico la parte formativa dovrebbe avere lo stesso punteggio attribuito all’esperienza lavorativa.
Interviene signor Diego Lacava il quale propone che la decisione dello staff debba essere presa ad insindacabile giudizio dei portavoce basandosi sui principi del M5S. Il signor Soligno si associa alla proposta di Lacava chiedendo di votare.
Prende la parola il signor Giancarlo Gervasio il quale si associa alla proposta di Lacava ricordando che la griglia proposta è contraria ai principi del M5S. Inoltre chiede delucidazioni in ordine allo scopo dei curricula, ovvero per la nomina dello staff personale o la creazione dei gruppi di lavoro. Invita, inoltre, gli attivisti ad essere più operativi.
Interviene il signor Asquino ribadendo l’importanza dell’esperienza professionale.
Interviene il signor Cerviere che chiede di privilegiare i disoccupati e di inserire anche la valutazione dei post dottorati.
Prende la parola il signor Carbone il quale propone che due collaboratori vengano scelti insindacabilmente dai portavoce, mentre gli altri dai CV inviati utilizzando la griglia. Inoltre, propone di attribuire un peso del 33% alla formazione, del 33% alla esperienza professionale e del 33% alla fiducia.
Interviene la signora Noemi Lopardi la quale chiede di valutare anche l’attivismo.
Prende quindi la parola la signora Ariana del meet up di Potenza, la quale ribadisce la necessità di superare la griglia con il buon senso, dare fiducia ai consiglieri eletti e rifarsi al loro giudizio.
Il signor Michele Grieco propone nuovamente di affermare la centralità dell’assemblea la quale delega ai portavoce l’incombenza di scegliere i propri collaboratori riconoscendo il valore della territorialità.
Il dott. Pedicini chiede la votazione su quattro proposte:
1) 100% scelta personale dei portavoce;
2) 50% formazione- 50% esperienza- 0 % scelta personale;
3) 33% formazione- 33% esperienza- 33% scelta personale;
4) 25% formazione - 25% esperienza professionale- 50% scelta personale.
Viene votata a maggioranza dei presenti la proposta n. 4 con 46 voti a favore.
Interviene il signor Tramutola il quale ribadisce che per la segreteria personale non dovrebbe applicarsi la griglia. Questa proposta viene approvata a maggioranza dei presenti, quindi la segreteria personale verrà scelta ad insindacabile giudizio dei portavoce.

5. A questo punto si apre la seconda fase della riunione dedicata alla formazione con gli interventi programmati.
La VI riunione regionale termina alle ore 18.45.

annalisa-
de tullio
Nuovo
Posts: 18
Permalink
Post Re: VI INCONTRO REGIONALE M5S BASILICATA-VENOSA(PZ)-
il: January 15, 2014, 21:38
Cita:

Streaming VI RIUNIONE REGIONALE M5S BASILICATA- VENOSA-
I'm broadcasting filiano5stelle live on #Ustream. Come watch and chat! 10:45 http://ustre.am/Vg14

rocco-
ruggieri
Avanzato
Posts: 73
Permalink
Post Re: VI INCONTRO REGIONALE M5S BASILICATA-VENOSA(PZ)-
il: January 15, 2014, 23:48
Cita:

:)

Cita da: Pasquale Infantino il January 14, 2014, 12:22
consentitemi uno sfogo: l' incontro non è stato organizzato bene e pubblicizzato nel modo giusto.
La scusa è sempre la presunta fretta: la verità è che alcune persone credono di rappresentare il movimento lucano...le domande sono sempre le stesse riguardo l' irganizzazione... vabbè l' importante è che tutti teangano a mente che gli unici rappresentanti sono: Mirella Liuzzi, Vito Petrocelli, Gianni Perrino e Gianni Leggieri.
Spero almeno in un riassunto ,da postare sul forum e non su facebook, sulle decisioni prese.

Concordo, sono sicurò però che il prossimo andrà meglio... grazie per il verbale e la diretta.. Ps: grazie Pasquale :)

Pagine: [1]
Mingle Forum by cartpauj
Versione: 1.0.34 ; Pagina caricata in: 0.165 secondi.
Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •