Assenze gravi da parte di chi governa questa regione.

In materia di rifiuti il dibattito è sempre molto acceso e ogni giorni si aggiunge un tassello nuovo. Purtroppo le notizie sono sempre più inquietanti e mettono in risalto una politica regionale inadeguata e disattenta.

Qualche settimana fa ci siamo trovati a commentare il rapporto dell’ISPRA che evidenziava come il 61 % dei rifiuti urbani vengono smaltiti nella nostra Regione senza alcun trattamento preliminare. Si tratta di una situazione gravissima che determina una serie di violazioni delle direttive europee da parte della nostra Regione.

E’ opportuno ricordare che si tratta di una vicenda tutta italiana che non riguarda solo la Regione Basilicata. Però, mentre il 23 novembre 2012 la Commissione europea nell’ambito della procedura di infrazione 2011/2215 considerava irregolari 102 discariche esistenti un po’ su tutto il territorio nazionale; la stessa Commissione europea successivamente ha evidenziato che alcune Regioni avevano fatto passi in avanti mentre permanevano 46 discariche ancora “irregolari”.

Bene. Tra queste 46 discariche che non rispettano la normativa europea, ben 19 discariche sono collocate proprio nella nostra Regione. Per questa mancanza, il 2 dicembre del 2014 la Corte di giustizia dell’Unione europea ha condannato l’Italia al pagamento di 40 milioni di euro per gli inadempimenti delle direttive in materia di rifiuti.

Tale questione è stata anche oggetto di una interrogazione parlamentare e proprio dalla risposta data alla Camera dei Deputati nella seduta del 29 febbraio 2016 apprendiamo che la Direzione Generale per i rifiuti e l’inquinamento aveva predisposto la convocazione delle Regioni coinvolte nel caso delle discariche abusive. In particolare, la nostra Regione era stata convocata per il 1 settembre 2015, ma nessuno si è presentato.

Si tratta con tutta evidenza di un comportamento gravissimo da parte delle istituzioni regionali che dimostra la poca attenzione del Presidente Pittella rispetto ad una problematica tanto importante. Ancora una volta rimaniamo sbigottiti e increduli per la superficialità che la compagine governativa regionale mostra rispetto ad un tema così delicato.

Per far luce su quanto accaduto abbiamo presentato oggi una interrogazione con la quale chiediamo al Presidente Pittella le ragioni della mancata partecipazione all’incontro presso la Direzione generale dei rifiuti e dell’inquinamento ed ancora se in ottemperanza a quanto richiesto dalla Direzione è stata predisposta ed inviata una dettagliata relazione sullo stato di avanzamento del processo di aggiornamento del piano dei rifiuti. Ma soprattutto chiediamo al Presidente se i tempi imposti dal Ministero verranno rispettati dalla nostra Regione per evitare ulteriori problemi.

Non ci resta che sperare che qualcuno si svegli e decida finalmente di mettere in campo una politica in materi di rifiuti e di inquinamento seria e attenta alla salute pubblica.

Capogruppo M5S Basilicata – Consiglio Regionale
Gianni Leggieri

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked (required)

Referendum per uscire dall’ Euro
Giornalino del M5S Basilicata
Amministrazione Trasparente
Iscriviti alla Newsletter

Calendario
Archivi