118 E I FASTIDIOSI SPRECHI IRRISOLTI

Presentata ieri una interrogazione del Portavoce Gianni Leggieri sui continui e sospetti sprechi di Basilicata Soccorso (118) con la quale si evidenzia l’incapacità del governo regionale a risolvere la questione.

Sono passati ben due anni dalle vicende riguardanti l’acquisto degli ecografi mai utilizzati e la stazione di lavaggio delle autoambulanze di Sant’Arcangelo ma non tutto sembra essere risolto.

Dopo tutto questo tempo è logico, oltre che doveroso, chiedere conto su cosa sia accaduto e su quali azioni sono state intraprese per chiarire internamente la questione. Non bisogna dimenticare che gli ecografi costati circa 600.000 euro sono balzati alla cronaca grazie alle indagini della Guardia di Finanza. Per quanto concerne il lavaggio delle ambulanze del 118, invece, siamo difronte ad un vero e proprio paradosso all’italiana.

L’interrogazione spiega che, in alcuni casi, per la pulizia del mezzo di primo soccorso occorre percorrere anche 400 km con la conseguenza di rendere il mezzo non fruibile, di usurarlo e di sottrarre personale  per ottemperare a tale operazione anche per diverse ore.

Se le amministrazioni passate e presenti continuano a permettere simili sprechi viene da chiedersi allora quali sono i fronti sui quali il Presidente Pittella intende intervenire per ridurre la spesa pubblica.

Portavoce M5S
LEGGIERI GIANNI

Vedi Interrogazione:–>>

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
In : News

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked (required)

Amministrazione Trasparente
Iscriviti alla Newsletter

Calendario
Archivi