LAVELLO E LE SUE ‘TERRE CIVICHE’. Dai banchi dell’opposizione, un piccolo successo del M5S in Consiglio Comunale.

Dopo un anno esatto dall’insediamento di questa Amministrazione, le terre civiche erano ancora in mano, in maniera abusiva, alla cooperativa l’Avanti. Questo nonostante un terzo grado di giudizio che riassegnava alla collettività il pieno possesso della terre. Dopo la nostra interrogazione e la minaccia di ricorrere alla Procura, finalmente il Sindaco si è deciso a denunciare presso le autorità competenti la situazione anomala.

Ora si aprono diverse prospettive per l’uso e la destinazione delle terre civiche. Spero che la maggioranza voglia mettere sul tavolo delle proposte e discuterne anche con l’opposizione, il tempo ci dirà cosa decideranno.

Invito gli attivisti di tutta la Regione a fare proposte di utilizzo, che siano in linea con il programma del M5S. Si tratta di più di 200 ettari di terre di qualità, dopo che saranno riprese anche quelle della cooperativa Di Vittorio. Le nostre proposte potrebbero creare un precedente nella gestione delle terre collettive, un’esperienza pilota in Regione.

 

Di seguito l’interrogazione del 19 Maggio 2014 in Consiglio Comunale.

 

SPRECOPOLI E L’IMMOBILISMO AI DANNI DEL CITTADINO

Con delibera di Giunta del 18 giugno 2013 questa amministrazione, appena insediata, ha preso atto che:

  • il Comune di Lavello è ufficialmente rientrato in possesso, il giorno 23 maggio dello scorso anno, delle terre collettive occupate ormai abusivamente dalla Coop l’Avanti. Sono 139 ettari di terreno del valore di 2,7 milioni di euro.

Pare però che le terre in questione in realtà siano nella piena disponibilità della Cooperativa, ci manca che chiedano pure l’integrazione allo Stato.

Vogliamo sapere cosa questa amministrazione ha fatto finora per il recupero “reale” di queste terre, prima di procedere ad una denuncia alla Procura della Repubblica, dopotutto è passato un anno.

Inoltre, tenuto conto del primo grado di giudizio positivo relativo al recupero delle terre dell’altra Cooperativa, la “Giuseppe Di Vittorio”, chiediamo a questa amministrazione di intraprendere un percorso “pubblico e trasparente” per decidere della nuova destinazione delle terre collettive, tutte!

Proponiamo che siano resi pubblici tutti gli studi fatti sul tema terre collettive, in modo che tutta la cittadinanza sia informata e partecipe del nuovo uso che si intende fare delle terre in questione.

 

La risposta dell’Amministratore:

… Ad oggi la Coop. “L’Avanti”, contravvenendo al giudicato ed al provvedimento esecutivo di rilascio, continua ad occupare abusivamente i terreni de quibus; pertanto, in data 06/06/2014, è stata formalizzata denuncia-querela, a firma del Sindaco pro tempore nei confronti del legale rappresentante e degli amministratori della società Cooperativa Agricola “L’Avanti” nonché nei confronti di tutti i responsabili, delle fattispecie di reato ravvisabili dalla narrazione dei fatti rappresentati. Tanto si relaziona in evasione a quanto richiesto.

Portavoce M5S Comune di Lavello
Giancarlo Gervasio 

 

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
In : News

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked (required)

Amministrazione Trasparente
Iscriviti alla Newsletter

Calendario
Archivi