Emozioni dal presidio: quando la Politica nasce dal cuore

Cari amici,

Queste dure giornate di presidio hanno messo a dura prova gli animi e il fisico di tutti noi. Eppure nonostante il tempo inclemente, i focherelli, gli attacchi di fame che mi avete fatto venire (‘tacci vs !!!) posso finalmente dire di aver trovato dei grandi veri uomini e amici/e.

All’inizio sembrava solo un sogno: poter abbracciare una giusta causa e condividere appieno la “stella” dell’ambiente e tutte le altre del nostro movimento. Poi, un post di proposta, un articolo di giornale, e da li , paff!! Ci troviamo dritto dritto difronte la regione. Un presidio vero e proprio x continuare a denunciare tutto il malaffare della gestione, dell attuale ,e dei passati, governo regionale, che gira attorno al mostro “Fenice”. Non vi nascondo che all’inizio mi è pervaso un certo senso di paura e di forte emozione messe insieme: sciopero della fame, presidio h24, il freddo, la possibilità che pochi o nessuno rispondesse a questa chiamata. Le costruttive discussioni intraprese etc etc…

Ma quando sono arrivato con Alberto da matera a potenza nella zona del presidio e ho visto voi pulire tutta l’area circostante, la partecipazione volontaria e sentita che ci avete messo rispondendo in coro ad una “follia” diventato sogno e realtà x tutti noi , lì ho capito che quello che stavo x compiere sarebbe stata la cosa più grande e importante della mia vita: diventare Uomo. È in questo percorso ho ritrovato il senso profondo di questa magiche parole: solidarietà, senso di amicizia e di squadra. Insieme a studiare strategie e mosse x entrare nella nostra piccola scatola di tonno e far ascoltare la parola e la volontà di moltissimi cittadini che urlano, sino da ora invano vs gli attuali tonni: DEMOLITE il MOSTRO!!

 Attraverso il vento che soffia freddo e pungente queste parole sono giunte a noi, le abbiamo acchiappate al volo posandole dolcemente sui nostri cuori e le abbiamo trasformate in spade forgiate di giustizia. Aver visto il consigliere Pagliuca abbassarsi ( o elevarsi?) al nostri presidio che tenta -invano- di spiegare le sue ragioni e cercare di ricostruire una vicenda dove, secondo me pure lui si è perso e nn riesce più a srotolare la matassa del mostro, non si può capire! Presentare una domanda di essere ascoltati in consiglio, respirare la triste aria che invadeva quei tristi corridori mascherati da hotel a tre stelle( i corridoi in legno e ceramica ) e rinfrescarla al nostro passaggio d profumo M5S, e venire a sapere che siamo i primi a fare questa cosa mi ha fortificato ancor di più . Mi ha dato la forza di crederci sino in fondo, e voi tutti con me. Noi tutti con i cittadini. Insomma è stato bellissimo!

Ieri, con la presenza in presidenza del consiglio a consegnare assieme a Francesco e Michele a Santochirico le nostre motivazioni e denunce rafforzate con la richiesta di dimissioni; ascoltare e vedere a distanza quasi gomito a gomito , all opera un tonno original, mi sono detto “se questo sta qui a delirare allora noi veramente il culo glielo facciamo “. È infatti glielo faremo !!! Siamo davvero una grande forza della natura ragazzi! Se continuiamo così faremo la storia della nostra regione. Siamo una bella squadra! Buon proseguimento e a prestissimo…e ci vediamo a Melfi !!!

Antonio Motta

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked (required)

Amministrazione Trasparente
Iscriviti alla Newsletter

Calendario
Archivi