Basilicata: molto petrolio pochi soldi

Qualche giorno fa a “Striscia la notizia” è andato in onda un servizio sull’estrazione del petrolio in Basilicata effettuato da Charlie Gnocchi.

Servizio video striscia la notizia

Come si può notare, nel servizio viene per l’ennesima volta rimarcato come la Basilicata nonostante sia una zona ricca di petrolio, non riesce a trarre nessun giovamento dall’oro nero e che anzi, è una delle regioni più povere d’Europa.
Già in occasione del COPAM, avevamo espresso le nostre opinioni, che ribadiamo nuovamente:

1. Contrarietà’ a qualsiasi ricerca, prospezione e coltivazione mineraria liquida e gassosa nel proprio territorio comunale;

2. richiesta di un’immediata moratoria generale in Basilicata, nei confini lucani del mar Ionio e del mar Tirreno di tutte le future istanze da parte delle compagnie petrolifere.

Come direbbero a Napoli, noi lucani siamo cornuti e mazziati, perché non solo le aziende petrolifere inquinano e deturpano l’ambiente e l’aria che respiriamo, ma non ci vengono riconosciuti nemmeno opportunità di lavoro e crescita finanziaria legate all’estrazione.
E’ una situazione che continua da troppi anni e che i nostri governatori non hanno intenzione di risolvere.

E probabilmente nemmeno Striscia la notizia riuscirà a modificare questa vergognosa condizione.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked (required)

Amministrazione Trasparente
Iscriviti alla Newsletter

Calendario
Archivi