Woodstock a 5 stelle: PRESENTI!

Il moVimento Basilicata 5 stelle è in moVimento!

Un nostro piccolo gruppo proveniente da Matera e altre parti d’Italia ha assistito all’evento-concerto tenutosi a Cesena il 25 e il 26 settembre. E’ stata un’occasione per confrontarsi con gli altri moVimenti regionali e cittadini, con giovani e meno giovani, con idee differenti, con una nuova realtà.

L’aria respirata durante la due giorni è stata di festa. Festa perché nonostante la grave crisi economica ed etica che il nostro paese sta attraversando, negli occhi di tutte le persone presenti c’era una fiamma. La fiamma della libertà, della voglia di fare, del non arrendersi di fronte alle ingiustizie e di continuare a lottare in tutti i modi per far sentire la propria voce. Sono stati proiettati diversi video nei momenti di intervallo tra un cantante e l’altro, ma l’urlo di dolore espresso dall’operaio in diretta ad Annozero e la vicenda di Federico Aldrovandi (ragazzo ucciso dalla polizia) sono stati i momenti più caldi e più intensi che hanno commosso ed indignato tutto il pubblico presente.

Ma si è parlato soprattutto di futuro. Futuro significa anche cura dell’ambiente. Jeremy Rifkin ha parlato di terza rivoluzione industriale data da energia rinnovabile, tecnologie di accumulazione e reti energetiche, Carla Poli, direttrice del centro Riciclo Vedelago, ha spiegato come tutto può essere riciclato, “studiando, sperimentando, innovando”. La vera sorpresa è stata proprio questa, come tutto l’Ippodromo di Cesena fosse pulito. Non una carta a terra, non una bottiglia di vetro o di plastica abbandonata: i ragazzi che fumavano prendevano le cicche e le conservavano, non le lasciavano per terra! “Siete gli squadristi della differenziata”, ha commentato ironicamente Beppe Grillo. I bidoncini della raccolta differenziata erano ovunque e volontari con la casacca bianca erano sempre disponibili a spiegare dove buttare cosa e come. Soprattutto l’acqua era gratuita. Si, l‘acqua pubblica a Cesena era veramente acqua pubblica. C’era un camioncino che la distribuiva e per qualche nostalgico, c’era anche una graziosa fontanella dove riempire la propria bottiglia.

E’ stato un evento tranquillo, dove nessuno ha strafatto, dove c’erano le famiglie, le giovani coppie, i ragazzi di 20 anni e le grosse comitive. C’erano bonghi che hanno suonato fino a notte fonda, chitarre e allegria ovunque. Nella zona campeggio, l’atmosfera era rilassata e amichevole. “Il fatto quotidiano” girava tra le tende come anche Piero Ricca e Beppe Grillo. Per due giorni, il futuro è sembrato non così oscuro, non così nebuloso. La pioggia attesa per tutto il fine settimana, non c’è stata. Anzi, la sera del sabato una luna bellissima ci ha fatto compagnia e durante la mattina e il pomeriggio del 26 un sole incessante splendeva alto nel cielo romagnolo.

C’è stata speranza. E come dicono in un film, la speranza è una cosa buona, forse la migliore delle cose, e le cose buone non muoiono mai.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked (required)

Amministrazione Trasparente
Iscriviti alla Newsletter

Calendario
Archivi